You are currently viewing Tempi di Accredito Pos: Quanto Ci Vuole a Ricevere i Soldi?

Tempi di Accredito Pos: Quanto Ci Vuole a Ricevere i Soldi?

L’utilizzo del Pos consente di incassare pagamenti elettronici in maniera molto semplice, veloce e spesso anche  economica.

Gli esercenti però prima di utilizzare questo strumento si chiedono giustamente quali siano i tempi di accredito per i pagamenti con il Pos. Si tratta di un dubbio più che legittimo, dal momento che con i contanti i pagamenti sono “immediati” e per questo vengono ancora preferiti da alcuni commercianti.

In quanto tempo vengono accreditati i soldi?

Normalmente le tempistiche necessarie variano in media tra 1 e 2 giorni lavorativi, anche se l’esatta determinazione dei tempi dipende dalla tipologia di Pos e di conto impiegati.

Alcuni strumenti permettono infatti di disporre anche di un accredito immediato, mentre i più lenti in assoluto possono richiedere anche fino a 5 o 6 giorni lavorativi

Negli ultimi anni il tempo necessario per l’accreditamento degli incassi si è notevolmente assottigliato, grazie soprattutto a Pos di ultima generazione. Sui tempi di accredito dei pagamenti incassati con Pos influisce molto spesso il circuito delle carte di credito e bancomat del cliente che effettua il pagamento.

Per esempio American Express, così come in generale tutti i circuiti extra UE, richiede almeno 3 giorni per il trasferimento. Non esiste quindi un tempo “standard” ma i fattori che determinano questo valore sono vari. 

Da cosa dipendono le tempistiche

Oltre alla tipologia di Pos scelto, sui tempi richiesti influisce anche il tipo di conto corrente collegato al lettore.

Alcuni Pos prevedono la possibilità di ottenere degli accrediti immediati ma soltanto se utilizzati in abbinamento con un conto corrente specifico (come avviene ad esempio con MyPos), mentre diversamente hanno un tempo medio di accreditamento di almeno 1 o 2 giorni. 

Su questo aspetto può poi influire anche il giorno dell’incasso, in quanto di solito le tempistiche necessarie sono calcolate in “giorni lavorativi” e quindi l’eventuale presenza del fine settimana aumenta i giorni necessari per il trasferimento dell’incasso sul conto dell’esercente.

Anche la differenza di valuta può allungare i tempi necessari per l’accredito, ad esempio nel caso di un turista che paga con una carta emessa fuori dalla zona euro.

Pagamenti elettronici un vantaggio per tutti

Oggi in commercio esistono Pos che permettono di incassare pagamenti in modo molto rapido e completamente sicuro. Al di là dei tempi di accredito necessari per i pagamenti con il Pos, ciò che è più importante è la sicurezza che questi strumenti permettono di ottenere. I mezzi elettronici hanno ormai una notevole sicurezza, anche maggiore dei pagamenti tradizionali.

Il circuito infatti prima di procedere con la transazione controlla automaticamente la disponibilità dei fondi, sul conto del cliente e la blocca. Di conseguenza i pagamenti sono sempre garantiti quando una transazione con il Pos va a buon fine. Inoltre è innegabile che offrono ai clienti una notevole comodità, motivo per cui ormai gli esercenti sprovvisti di Pos rischiano di perdere occasioni importanti per il proprio business.

L’utilizzo delle carte è infine in grande aumento tra i clienti anche per cifre molto piccole e generalmente anche gli esercenti apprezzano la possibilità di non avere in cassa cifre elevate e di non dover perdere tempo nella gestione e nel deposito degli incassi. 

Lascia un commento